RISCHIO ACCESSO ALLE TELECAMERE PER VIDEOSORVEGLIANZA

TELECAMERE PER VIDEOSORVEGLIANZA: UNA BACK DOOR PERMETTE L’ACCESSO DA REMOTO

Per chi si occupa di privacy e videosorveglianza, segnaliamo questo “problema” legato alle telecamere un po’ datate (di vari produttori).

In realtà il problema sarebbe risolvibile con un semplice aggiornamento firmware, ma non sempre questo aggiornamento viene effettuato.

Riassumendo brevemente, una grossa quota di telecamere per videosorveglianza prodotte fino al 2013-2014 contenevano nel firmware un accesso “back door” con un nome utente/password fissi che permettevano ai manutentori di avere l’accesso al sistema. Conoscendo la marca della telecamera per videosorveglianza è pertanto possibile ottenerne “irregolarmente” l’accesso e la visione di quanto da essa registrato.

Non tutti hanno aggiornato il firmware delle proprie telecamere per videosorveglianza installate indicativamente fino a 5 anni fa ed il problema potrebbe essere di avere accessi incontrollati alle riprese effettuate.

Il video allegato spiega nel dettagli il problema e le soluzioni:

<iframe width=”560″ height=”315″ src=”https://www.youtube-nocookie.com/embed/B8DjTcANBx0″ frameborder=”0″ allow=”accelerometer; autoplay; encrypted-media; gyroscope; picture-in-picture” allowfullscreen></iframe>

 

Di seguito alcune delle immagini tratte dal video

Back door - Videosorveglianza Back door - Videosorveglianza Back door - Videosorveglianza Back door - Videosorveglianza Back door - Videosorveglianza Back door - Videosorveglianza Back door - Videosorveglianza